Il bosco dei pensieri di Fontanafredda

Nel cuore delle Langhe, nella tenuta vitivinicola di Fontanafredda esiste un villaggio narrante che ti consente di immergerti nella natura,

Questo articolo fa parte del numero 26 di Web Garden: I Boschi

Nel cuore delle Langhe, più precisamente all’interno della tenuta vitivinicola di Fontanafredda di proprietà dell’imprenditore Oscar Farinetti, esiste un villaggio narrante che ti consente di immergerti nella natura e di contemplare in tutta la sua bellezza l’ultimo bosco rimasto intatto nella Langa del Barolo, tra piante secolari, vigneti e noccioleti. Anche il nome scelto per indicare questo paradiso è evocativo di quanto il visitatore troverà: il Bosco dei Pensieri. 

Un libro da sfogliare all’aria aperta, da leggere camminando e da contemplare in silenzio. 

Il percorso si articola in dodici tappe, tutte segnalate dalla presenza di una panchina all’inizio di ogni stazione e corredate di aforismi d’autore – una raccolta di testi della letteratura mondiale – e di bozzetti originali della disegnatrice tedesca Alexandra Von Bassewitz.

Le poesie e i racconti sono stati pensati da Oscar Farinetti e affidati al poeta Pier Mario Giovannone per evidenziare i punti più panoramici e aiutare il visitatore a immergersi nella storia e nella geografia del paesaggio di Langa, tra 12 ettari e oltre 40.000 varietà di piante, con passeggiate da 20 o da 45 minuti, durante le quali si possono incontrare gli abitanti del bosco.

Solo alla fine dell’ultima tappa, dopo essersi persi nei propri pensieri e nella contemplazione della Natura, si scopre il senso del percorso: essere tutt’uno con se stessi, con le proprie emozioni e, se si è fortunati, con la persona che ti accompagna.